Associazione culturale 'Il Cantiere dell'Arte' Associazione culturale 'Il Cantiere dell'Arte' Contattaci Chi siamo Rassegne Attivitą Aggiungi a Preferiti Scrivi al Webmaster
 
 
Il Presidente del Cantiere dell'Arte

Adriana Rasi, fin da giovane ha nutrito passione vivissima per l’arte del canto e della musica. E’ allieva e poi soprano primo della Schola Cantorum di S. Francesco in Rieti.

Negli anni settanta si è impegnata, sostenuta dalle Associazioni Italia Nostra, WWF e dagli Enti Locali Provincia di Roma e Regione Lazio, per la difesa del patrimonio naturale della nostra Regione. Fra i suoi impegni più rilevanti la battaglia condotta per evitare il taglio di seicento querce secolari del Bosco Macchia Grande di Manziana (oggi inserito nel Parco di Bracciano-Martignano).
Otteneva alla fine di tale impegno che fosse posto il vincolo paesaggistico al suddetto territorio. Per assicurare la continuità di tale azione costituiva in Manziana il “gruppo di studi” per la salvaguardia del bosco, formato prevalentemente da giovani locali.

Alla fine degli anni settanta, ha svolto attività socio-culturale in un quartiere nel piano di zona 10-11 di Roma (Casal de Pazzi) in via di formazione insieme ad alcuni abitanti ha fondato un “Circolo Culturale” dando vita a varie iniziative tra le quali: corsi di flauto, chitarra, pianoforte, ed un coro polifonico di quaranta elementi formato da abitanti del quartiere che nel giro di cinque anni raggiunse risultati semi-professionali. In tale Associazione Corale , oltre che partecipare come corista assunse la carica di Presidente collaborando con l’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio in varie iniziative culturali ed alcune tournèe in Germania.

Nel 1984 ha istituito l’Associazione “Accademia Strumentale di Roma” con la collaborazione di alcuni musicisti provenienti dalle orchestre della RAI e del teatro dell’Opera di Roma accomunati da affinità d’intenti decisi ad autopromuoversi per poter liberamente agire nel campo concertistico, troppo spesso condizionato da fattori extramusicali. Nel 1985 divenne Presidente dell’Associazione. In tale veste ha collaborato in progetti musicali con istituzioni musicali, Ministero del Turismo e Spettacolo, Ministero degli Esteri, Provincia di Roma e la Regione Lazio con la quale ha effettuato con l’Orchestra dell’Associazione diverse tournèe in Europa (Austria, Spagna, Francia, Germania, Israele).

Nel 1986 è stata candidata dall’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio al Premio “Matilde di Canossa”.

Nel 1987 ha fondato l’Associazione “Il Cantiere dell’Arte” (di cui è tutt’ora Presidente), che ha lo scopo di promuovere la ricerca lo sviluppo di iniziative relative alla cultura all’arte, in tutti i più vari aspetti della vita sociale, con particolare attenzione alla musica classica, sostenendo iniziative volte a promuovere l’immagine della Regione Lazio in Italia ed all’estero.

Nel 1988 ha ricevuto il premio “Primo Piano” dall’Accademia Prenestina del Cimento di Palestrina, per l’opera di promozione culturale svolta nelle province della Regione Lazio.

Nel 1990 viene eletta in una lista civica del comune di Manziana consigliere comunale con delega alla cultura. Con tale incarico promuove molte iniziative volte a far conoscere il patrimonio culturale, ambientale della città di nel Lazio e in Italia. Nello stesso anno dà vita alla nota Rassegna “Musica in Piazza” (di cui è anche direttore artistico) giunta alla 13° edizione che si tiene nel periodo estivo nelle piazze del centro storico di Manziana. La stampa, la Rai e reti televisive private hanno sempre riservato ampi consensi alla manifestazione.

Nel 1991, in occasione delle celebrazioni dell’”Anno Colombiano”, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio fonda il coro “St. John Singers”. Il gruppo è formato da coristi provenienti da dieci città dell’alto Lazio che si avvale della collaborazione artistica di noti vocalist statunitensi con cui svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Nel realizzare tale progetto culturale la Rasi si rivolge a tutti coloro che credono nella ricchezza della diversità e nella forza della solidarietà, di chi vuole divulgare la cultura della diversità e dell’aggregazione sociale. Il coro diventa quindi un’occasione d’incontro e d’unione di uomini diversi per lingua, cultura, condizione sociale, colore della pelle, che con il nobile canto del repertorio spirituals-gospel avvolge tutti in un abbraccio planetario.

Per i suoi grandi meriti nel campo della diffusione della cultura, Adriana Rasi ha ottenuto il 2 Giugno 1996 dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro e dall’allora Presidente del Consiglio dei Ministri Romano Prodi, l’onorificenza di “Cavaliere della Repubblica”. Nella motivazione si è fatto esplicito riferimento al suo impegno nel promuovere il decentramento culturale nella Regione Lazio.